Sportello di Counseling

Sportello di Counseling

Spazio di ascolto e counseling scolastico

L’iniziativa di attivare uno sportello scolastico di consultazione psicologica si inserisce in una più ampia filosofia educativa che guarda allo studente nella sua complessità di soggetto in divenire, e si propone di valorizzarne e sostenerne la crescita non solo cognitiva ma anche affettiva.

Deficit e difficoltà di tipo cognitivo non rappresentano infatti l’unica causa di una esperienza scolastica insoddisfacente. Maggiori o minori capacità di espressione e regolazione delle emozioni, gestione dell’ansia e dello stress, tolleranza delle frustrazioni, come pure livelli diversi di abilità sociali, interpersonali e comunicative, possono configurarsi come risorse o, al contrario, come potenziali ostacoli dell’esperienza formativa.

È noto, ad esempio, come l’ansia e, più in generale, una difficile gestione delle emozioni negative abbia ostacolato e ostacoli molte carriere scolastiche. Una forte ansia può inibire le prestazioni intellettuali, ostacolare la concentrazione e la memoria peggiorando notevolmente la performance di uno studente.

Allo stesso modo, la difficoltà a gestire le emozioni negative di rabbia e tristezza, in seguito a una bocciatura o ad un voto inferiore alle aspettative, può incidere sul senso di autoefficacia e di autostima e associarsi ad un calo di motivazione. Gli studenti possono allora reagire sviluppando un atteggiamento negativo e di rifiuto nei confronti dell’esperienza scolastica, vissuta come frustrante e minacciosa, aprendo la strada al rischio del ripetersi di insuccessi scolastici.

La consultazione psicologica si configura come strumento per sostenere lo studente alle prese con eventuali difficoltà scolastiche e, più in generale, permette di “accompagnare”, anche da un punto di vista psicologico, lo studente nella sua complessità di soggetto in crescita.

La vita, in particolare durante l’adolescenza, è un processo di trasformazione continua che pone di fronte a cambiamenti, scelte e situazioni emotiv che possono essere stressanti, dolorose e difficili da gestire. I giovani sono chiamati a trovare un posto e a diventare soggetti adulti in una società complessa e liquida in cui l’identità assume la forma di una conquista perennemente in divenire, da costruire e ridefinire giorno per giorno.

Può capitare di sentirsi disorientati, sopraffatti dagli eventi e bloccati nella propria capacità di decidere e nella propria progettualità. Può capitare di sentirsi insicuri e di mettere in dubbio le proprie capacità, precludendosi occasioni di miglioramento. O di ritrovarsi invischiati in relazioni conflittuali in famiglia, con il partner o con il gruppo dei pari, nella riproposizione di vecchi problemi che non si riesce a risolvere. In questi momenti non si vedono vie di uscita, si svalutano le proprie risorse e ci si sente intrappolati in una spirale di sentimenti negativi che può generare ulteriore disagio e sofferenza.
Eppure, se compresa e rispettata, la sofferenza può rappresentare una possibilità di crescita e di superamento di equilibri e modi d’essere nei quali non ci si riconosce più, un’opportunità per rimettersi in movimento e riorganizzarsi.

In questa direttiva, la scuola rappresenta il luogo privilegiato per proporre strumenti e occasioni di confronto che aiutino i giovani a fronteggiare i diversi compiti evolutivi a cui sono chiamati, fuori e dentro la scuola. Come pure, il luogo per promuovere una educazione alla salute, intesa secondo le direttive dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, come “stato di benessere psico-fisico” in un’ottica in cui avvalersi della consulenza di un professionista della salute mentale, oltre ad essere la soluzione più ragionevole in situazioni di disagio e malessere emotivo, è, al tempo stesso, un’opportunità di miglioramento e di crescita.

Obiettivi

Sulla base di queste premesse, con l’attivazione del servizio “spazio d’ascolto”, agli studenti viene offerta la possibilità di accesso ad una relazione professionale d’aiuto in grado di offrire ascolto, sostegno e chiarificazione nella definizione di eventuali problemi e criticità legate al percorso scolastico e/o al percorso di crescita, al fine di far emergere risorse individuali e capacità progettuali talora sopraffatte da ansia ed insicurezza. Obiettivi specifici del progetto sono:

  • Accogliere situazioni di disagio e difficoltà nei vari aspetti della vita degli studenti;
  • mobilitare risorse e capacità ai fini del superamento di situazioni problematiche;
  • approfondire le ragioni che possono aver determinato un momento di impasse;
  • migliorare e aumentare la motivazione allo studio;
  • affinare le capacità meta-cognitive;
  • implementare le capacità di gestione delle emozioni;
  • potenziare il senso di efficacia personale e di autostima;
  • accrescere le capacità comunicative e relazionali;
  • aiutare lo studente a capirsi e conoscersi meglio;
  • sviluppare le capacità esplorative e progettuali;
  • accompagnare e sostenere docenti e genitori nella relazione con i ragazzi;

Metodologia

La metodologia utilizzata sarà quella del counselling psicologico mediante colloquio individuale. I colloqui, che non hanno finalità psicoterapeutica, hanno la durata di 40 minuti e si svolgeranno in un’apposita aula dell’Istituto, al riparo dalle altre attività scolastiche. I contenuti dei colloqui sono coperti dal segreto professionale.
Per gli studenti minorenni è necessaria l’autorizzazione firmata dei genitori, modulo “consenso informato” qui allegato, che dovrà essere presentata il giorno del colloquio.

Destinatari

Lo sportello è uno spazio pensato e dedicato ai ragazzi, ma è anche un possibile momento di incontro e confronto per il genitori, per riflettere sull’esperienza complessa di essere genitori di un figlio che cresce, e per gli insegnanti, impegnati quotidianamente a cercare le migliori modalità di relazionarsi con gli studenti e con il loro mondo.

Richiedi Informazioni

Compila il form sottostante

blue_info 06.3338818 

Contattaci telefonicamente

A cosa sei interessato?*

Nome e Cognome*

La tua email*

Telefono*

Hai una domanda specifica da farci?

Acconsento al trattamento dei dati personali. (Art.13 d.lgs. 196/2003)

Faculty